Collezionando J.R.R. Tolkien

Racconti Incompiuti, Rusconi 1981

In Altre opere, Collezione Oromë, Edizioni italiane on 31 agosto, 2006 at 5:55 am

Tolkien lavorò tutta la vita alla costruzione del suo legendarium. Una mitologia approfondita, particolareggiata e prodiga di avvenimenti anche complessi e tuttavia sempre affascinanti. Questa ricchezza di dettaglio aveva lo scopo di coinvolgere il lettore, di avvolgerlo in una sensazione di autorevolezza, perfino di realistica attendibilità storica. In questo modo il racconto poteva divenire subcreazione; un luogo, una storia in cui il lettore sarebbe potuto entrare abbandonando ogni titubanza, lasciandosi trasportare in un viaggio talmente realistico da apparire addirittura possibile. D’altra parte nei suoi testi l’Autore non collocava gli avvenimenti in mondi fantastici o magari su qualche remoto pianeta, bensì sulla nostra Terra in un’epoca remota e dimenticata. Affinché una tale collocazione “storica” non risultasse inverosimile se non addirittura risibile erano necessari non solo impegno e rigore, ma anche solide basi culturali che non mancavano certo all’insigne professore e filologo di Oxford.

Il motivo per cui le vicende narrate ne Il Signore degli Anelli risultano così affascinanti è da ricercare proprio nello sfondo, nell’affresco storico in cui esse sono collocate. I frequenti riferimenti che i personaggi fanno ad avvenimenti del passato non sono improvvisazioni del momento, buttate lì a caso per colpire il lettore: lo si intuisce alla prima lettura. Si percepisce la ricchezza, l’esistenza di una Storia lunga e tortuosa che in qualche modo ha prodotto gli avvenimenti che i personaggi stanno vivendo e dei quali stiamo leggendo.

Il risultato più omogeneo ed evidente di questo enorme impegno preparatorio (che in realtà fu il vero obiettivo dell’Autore) fu naturalmente Il Silmarillion. In questo volume non venne incluso tuttavia tutto ciò che l’Autore aveva prodotto. Racconti, revisioni, centinaia e centinaia di pagine non inclusi nell’opera perché giudicati non facilmente integrabili. Il 2 ottobre 1980 in Inghilterra venne dato alle stampe Unfinished tales of Númenor and Middle-earth, curato dal figlio dell’autore, Christopher Tolkien, edito dalla Allen & Unwin. La prima edizione italiana seguì l’anno successivo col titolo di Racconti Incompiuti di Númenor e della Terra-di-mezzo (Rusconi 1981, traduzione di Francesco Saba Sardi).

Dalle note di copertina: “Sono racconti che in ordine di tempo (il tempo «altro» di quel colossale arazzo, policromo quanto coerente e unitario, che è l’opera di Tolkien) vanno dai Primi Giorni della Terra-di-mezzo alla fine della Guerra dell’Anello; e vi si legge, tra l’altro, come Gandalf riuscì a spedire i Nani a Hobbiville, quel che accadde allorché il dio del mare, Ulmo, si rivelò a Tuor sorgendo dalle acque sulla costa del Beleriand, qual era l’organizzazione militare dei Cavalieri di Rohan, com’era fatta l’Isola di Númenor, come si svolse la Battaglia dei Campi Iridati, e ancora tutto quello che le «antiche cronache» narrano dei Cinque Stregoni, delle Palantíri, della leggenda di Amroth… Per gli innumerevoli fedeli di J.R.R. Tolkien, è questo il necessario completamento, e insieme la chiave ai molti enigmi lasciati insoluti, del Signore degli Anelli e del Silmarillion, con i quali forma in realtà una trilogia: un libro destinato a coloro che non s’accontentano delle vicende, dei «fatti», ma vogliono esplorare fino in fondo la Terra-di-mezzo con i suoi linguaggi, le sue leggende, i suoi sviluppi politici, le sue genealogie, come pure a chi apprezza soprattutto il succedersi, qui continuo, incalzante, di episodi, personaggi, eventi tragici, grotteschi, patetici. Dove i racconti sono rimasti allo stato frammentario, le lacune sono state colmate dal figlio dello scrittore con spiegazioni, rimandi alle opere già note.”

Racconti Incompiuti di Númenor e della Terra-di-mezzo (Rusconi, 1981)

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: