Collezionando J.R.R. Tolkien

Lo Hobbit Adelphi in edicola

In Collezionismo, Lo Hobbit on 8 gennaio, 2007 at 11:19 am

Lo Hobbit, Biblioteca AdelphiUna delle tante iniziative editoriali che quotidiani e settimanali propongono continuamente riguarda da vicino J.R.R. Tolkien. Per celebrare il cinquecentesimo volume della storica Biblioteca Adelphi, L’Espresso e La Repubblica stanno proponendo da un paio di settimane una selezione di dieci titoli della collana. Il piano dell’opera include anche Lo Hobbit, in uscita il 19 gennaio. La notizia è interessante per due motivi.

I collezionisti dovrebbero rizzare le antenne. L’originale Adelphi, uscito nel 1973 e da allora ristampato decine di volte riporta, ben visibile in copertina, il numero 47 della collana; il volume in prossima uscita riporterà il numero 4, relativo alla mini collana nata per questa iniziativa. Non un fondo di magazzino, dunque, ma una vera e propria nuova edizione.

Tra cinquecento volumi e innumerevoli autori di prestigio Tolkien è stato selezionato tra i più signigicativi autori dell ‘800 e ‘900, come enfaticamente riporta il sito dell’opera. La lista è in effetti significativa: Chatwin, Sciascia, Tolkien, Roth, Faulkner, Kipling, Maugham, Nabokov e Calasso. Da incorreggibile cinico quale sono non posso sopprimere il dubbio che la selezione sia dovuta a motivi di opportunità: forse diritti di autore poco costosi, titoli di cassetta (difficilmente sostenibile) o chissà che altro. E’ lecito chiedersi tuttavia se anche in Italia, finalmente, non sia iniziato lo sdoganamento di Tolkien. Che si cominci forse ad assegnargli un posto tra i grandi della letteratura del ‘900?

About these ads
  1. Un fatto secondo me molto notevole da sottolineare è che questa pubblicazione è portata in edicola dall’Espresso: visto come La Repubblica ha sempre bistrattato l’opera di Tolkien…

    Inoltre nel numero dell’Espresso in edicola il 12 e (o) in quello in edicola il 19 ci potrebbe essere un articolo su Tolkien, per “trainare” il libro.

  2. Già, hai ragione riguardo a La Repubblica. Temo che in parte la causa di questo trattamento di sfavore sia il solito equivoco, chiamiamolo così, ideologico su Tolkien. Ha radici profonde difficili da sradicare.

    Trovai degno di nota l’articolo della Lipperini del 2003 (di cui ho scritto qualche tempo fa). Pur trattando sempre del famoso equivoco (uffa!), lodava l’opera e ne metteva in luce alcuni aspetti fondamentali (le lingue come fulcro della creazione, ad esempio).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: