Collezionando J.R.R. Tolkien

Archive for the ‘Edizioni inglesi’ Category

The Hobbit, 70th Anniversary Edition

In Collezionismo, Edizioni inglesi, Lo Hobbit on 14 settembre, 2007 at 1:26 pm

Copertina de The Hobbit 70th Anniversary EditionE’ appena stata pubblicata la 70th Anniversary Edition di The Hobbit. A detta di Tolkien Library, sempre attendibile per quanto riguarda le edizioni inglesi e americane, si tratta di una edizione di eccellente qualità ricca, tra l’altro, di interessanti novità.

Troviamo innanzi tutto la sovracopertina originale dello stesso J.R.R. Tolkien, usata per la prima edizione del 1937 e qui proposta, per la prima volta, nei colori voluti dall’autore ai quali all’epoca, per contenere le spese, si dovette rinunciare. Il testo è stato aggiornato nel 2005 mentre la prefazione è quella che Christopher Tolkien scrisse per la 50th Anniversary Edition del 1987. Sono presenti anche le note al testo che Douglas Anderson presentò nel 2001 per il suo Annotated Hobbit. Il libro si chiude col primo capitolo del Signore degli Anelli ed è arricchito dalle splendide illustrazioni di J.R.R. Tolkien, anche queste riprodotte con grande cura.

Notevole, infine, il lancio del cofanetto The Hobbit, Mr Baggins and the Return to Bag-End, nel quale sono inclusi l’edizione del settantennale e i due volumi della History of the Hobbit di John D. Rateliff. Chi fosse seriamente interessato ad approfondire la storia de Lo Hobbit non dovrebbe lasciarsi sfuggire questi due libri.

Silmarillion, 30th Anniversary Deluxe Edition

In Collezionismo, Edizioni inglesi, Silmarillion on 21 maggio, 2007 at 8:08 am

Iniziano a circolare notizie sulla prima edizione di lusso del Silmarillion. La 30th Anniversary Deluxe Edition celebrerà i trenta anni dalla prima edizione (Allen & Unwin, 1977) del Silmarillion. Rilegata in pelle e tessuto e confezionata in elegante cofanetto, questa edizione vanterà una revisione del testo ad opera di Christopher Tolkien, già curatore del testo originale. Il costo sarà di 60 sterline e sarà disponibile a partire dal 5 novembre 2007.

Con l’occasione segnaliamo anche un importante aggiornamento di TolkienBooks.net, che finalmente propone una bibliografia aggiornata degli anni recenti.

The Smith of Wootton Major, Allen & Unwin 1967

In Altre opere, Autografi, Collezione Oromë, Edizioni inglesi on 2 aprile, 2007 at 8:00 am

Smith of Wootton Major - CopertinaEra il 9 novembre di quaranta anni fa (1967) quando l’editore Allen & Unwin presentava al pubblico inglese la prima edizione assoluta del racconto The Smith of Wootton Major. Pochi giorni più tardi, il 23 novembre, fu la volta della prima edizione americana sulla rivista Redbook. A Tolkien era stato chiesto di scrivere l’introduzione alla nuova edizione della fiaba The Golden Key, di George MacDonald (La favola del giorno e della notte, Mondadori, 2000). Egli pensò di risolvere il problema con un breve racconto per mezzo del quale spiegare il significato di Mondo Altro, Feeria, ovvero il mondo dell’immaginazione. “Poi mi fermai”, scrisse in seguito, “perché realizzai che il ‘racconto breve’ si stava sviluppando per conto suo, e avrebbe dovuto essere completato come una cosa a sé.”

Smith of Wootton MajorCome già avvenuto in precedenza per Farmer Giles of Ham (1949) e Adventures of Tom Bombadil (1962) anche questo libro fu illustrato da Pauline D. Baynes. Personaggio interessante e artista di talento, la Baynes. Tolkien la stimava molto mentre non fu particolarmente apprezzata da C.S. Lewis, per il quale disegnò le tavole de The Chronicles of Narnia. In rete ho scovato un articolo (The Woman Who Drew Narnia: Pauline Baynes) illuminante sul personaggio Baynes e sui rapporti umani e professionali da lei intrattenuti con C.S. Lewis e J.R.R Tolkien. Al lettore non sfuggiranno alcuni episodi, indizi rivelatori del difficile rapporto esistente allora tra i due “amici” Inklings.

Smith of Wootton Major - Autografo di Pauline D. BaynesL’autografo di Pauline Baynes presente nella copia in mio possesso mi ha dato a lungo da pensare. Vergato con mano incerta e tratto tremolante, pareva quasi un maldestro tentativo di falsificazione. Conoscevo bene il venditore, non avevo dubbi sulla sua serietà; è stato però solo il parere di un amico, serio collezionista ed esperto di cose tolkieniane, a farmi finalmente decidere per l’acquisto. Con la Baynes ha tenuto in passato una fitta corrispondenza, fatta di lettere come quelle di una volta, che ancora si scrivevano a mano. Conosce dunque la calligrafia dell’artista ed è anche proprietario di diversi volumi da lei autografati. E’ stato lui a raccontarmi dell’avanzata età della illustratrice, di come ormai da tempo non disegni più e, soprattutto, di come negli anni la sua grafia sia diventata incerta. Viste le foto non ha esitato a garantire l’autenticità della firma.

Il Fabbrio di Wootton MajorIn Italia Il Fabbrio di Wootton Major apparve per la prima volta in Albero e Foglia (1976). Il libro vero e proprio è uscito solo nel 2005 in una eccellente edizione Bompiani. Si tratta della traduzione italiana della Extended Edition curata da Verlyn Flieger (HarperCollins, 2005). La traduzione è erroneamente attribuita a Isabella Murro, in realtà è basata su quella del 1976 di Francesco Saba Sardi e riveduta fortemente dal curatore, l’amico di Eldamar Lorenzo Gammarelli. Il libro è così recente che ancora oggi, spulciando con attenzione, è possibile rintracciarlo in prima edizione nelle librerie italiane.

The Silmarillion, Allen & Unwin 1977

In Autografi, Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Silmarillion on 18 agosto, 2006 at 1:09 pm

Uno dei miei gioielli: una prima edizione del 1977 del Silmarillion firmata da Christopher Tolkien. L’autografo venne ottenuto a suo tempo da un impiegato della Allen & Unwin, editore storico di questo come degli altri libri dell’Autore. Si tratta della cosiddetta domestic edition destinata al mercato inglese e distinguibile dall’altra prima edizione, la export edition, perchè riporta il prezzo di vendita di 4.95 sterline (oltre che da altri piccoli dettagli).

La Firma Frontespizio Prima edizione del 1977

The Silmarillion Deluxe Edition, HarperCollins 1988

In Autografi, Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Edizioni limitate, Silmarillion on 18 agosto, 2006 at 12:54 pm

Nel 1998 Harper Collins pubblicò una versione di pregio del Silmarillion, illustrata da Ted Nasmith. Ne furono stampate solo 500 copie, ognuna di esse numerata e firmata da Christopher Tolkien e Ted Nasmith. La copertina in cuoio e tessuto rossi riporta il monogramma dorato di J.R.R. Tolkien, il quale è riprodotto anche sulla costudia anch’essa rivestita in tessuto rosso. La copia in mio possesso è la numero 242 di 500, in ottimo stato di conservazione. Si tratta di un volume di ottima fattura. Le tavole illustrate e stampate a colori per questa occasione sono eccezionali: sul sito dell’artista è possibile vederle, assieme a tante altre ispirate all’opera di Tolkien.

A quanto pare esiste in circolazione almeno una copia non numerata e senza custodia di questa edizione, ovviamente rarissima.

The Silmarillion, Folio Society 1997

In Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Silmarillion on 17 agosto, 2006 at 12:59 pm

Nel 1997 la Folio Society di Londra pubblicò una serie di edizioni speciali dei libri più famosi di J.R.R. Tolkien: The Silmarillion, The Hobbit e The Lord of the Rings in tre volumi. Arricchiti da illustrazioni di Francis Mosley ed impreziositi da alcune delle più belle copertine rigide che io abbia mai visto, i volumi erano tutti dotati di custodia rigida che li proteggesse dall’usura.

The Silmarillion in prima edizione del 1997 entra oggi nella mia collezione: si tratta di uno splendido volume di 424 pagine stampato su licenza della Harper Collins, completo delle mappe disegnate dall’Autore e presenti già nell’edizione originale Allen & Unwin del 1977. E’ stato ristampato diverse volte negli anni successivi e a quanto mi risulta è tutt’ora in commercio.

The Silmarillion, Folio Society (1997)

The Silmarillion, Allen & Unwin 1977

In Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Silmarillion on 7 agosto, 2006 at 9:58 pm

Nel 1977, quattro anni dopo la morte dell’Autore (avvenuta il 2 Settembre 1973), viene dato alle stampe The Silmarillion. Malgrado J.R.R. Tolkien vi avesse lavorato per tutta la vita (prima, durante e dopo la pubblicazione dei più conosciuti The Hobbit e The Lord of the Rings), egli non riuscì mai a trovare un editore che ritenesse questo volume adatto al grande pubblico e in seguito, quando il successo degli altri due rese anche questo appetibile, egli non fu in grado di portarlo a compimento. Tolkien d’altra parte era molto pignolo nel suo lavoro e tanto più lo fu con l’opera a lui più cara: il Silmarillion, appunto.

La pubblicazione di questo libro si deve al figlio dell’autore, Cristopher Tolkien. Grazie al suo minuzioso lavoro di revisione e ordinamento degli appunti paterni il Silmarillion vide infine la luce. Abbiamo potuto così apprendere della genesi di Eä (l’universo), di Arda (il mondo) e della Terra-di-Mezzo. Abbiamo conosciuto le vicende della Prima Era, quelle alle quali i personaggi del Signore degli Anelli fanno continuamente riferimento, abbiamo appreso il legendarium, per usare un termine caro a Tolkien: la mitologia entro la quale e alla base della quale tutto si sviluppa, tutto si muove. Alla luce dell’incredibile mole di informazioni contenute in questo volume gli accadimenti narrati nei libri successivi risultano molto più comprensibili.

Non solo, questo volume ci fa comprendere quanto fosse vasta, approfondita e terribilmente realistica l’intera subcreazione dell’Autore. Della prima edizione di questo volume esistono fondamentalmente due versioni: quella destinata al mercato interno (inglese), e quella destinata all’esportazione. La differenza principale tra le due consiste nel fatto che la seconda manca dell’indicazione del prezzo di vendita in sterline e che è stata stampata prima di quella domestica. Entrambe le edizioni sono state stampate da diversi stampatori; la copia in mio possesso è stata stampata da Clowes & Sons.

The Silmarillion, Export Edition 1977

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.