Collezionando J.R.R. Tolkien

Archive for the ‘Lo Hobbit’ Category

The Hobbit, 70th Anniversary Edition

In Collezionismo, Edizioni inglesi, Lo Hobbit on 14 settembre, 2007 at 1:26 pm

Copertina de The Hobbit 70th Anniversary EditionE’ appena stata pubblicata la 70th Anniversary Edition di The Hobbit. A detta di Tolkien Library, sempre attendibile per quanto riguarda le edizioni inglesi e americane, si tratta di una edizione di eccellente qualità ricca, tra l’altro, di interessanti novità.

Troviamo innanzi tutto la sovracopertina originale dello stesso J.R.R. Tolkien, usata per la prima edizione del 1937 e qui proposta, per la prima volta, nei colori voluti dall’autore ai quali all’epoca, per contenere le spese, si dovette rinunciare. Il testo è stato aggiornato nel 2005 mentre la prefazione è quella che Christopher Tolkien scrisse per la 50th Anniversary Edition del 1987. Sono presenti anche le note al testo che Douglas Anderson presentò nel 2001 per il suo Annotated Hobbit. Il libro si chiude col primo capitolo del Signore degli Anelli ed è arricchito dalle splendide illustrazioni di J.R.R. Tolkien, anche queste riprodotte con grande cura.

Notevole, infine, il lancio del cofanetto The Hobbit, Mr Baggins and the Return to Bag-End, nel quale sono inclusi l’edizione del settantennale e i due volumi della History of the Hobbit di John D. Rateliff. Chi fosse seriamente interessato ad approfondire la storia de Lo Hobbit non dovrebbe lasciarsi sfuggire questi due libri.

Lo Hobbit come fiaba

In Documenti, Lo Hobbit on 24 maggio, 2007 at 2:47 pm

Hobbiton-Across-The Water (by J.R.R. Tolkien)Tra gli atti di Tolkieniana Net pubblicati finora è da segnalare Lo Hobbit come fiaba, di Maria Raffaella Benvenuto. Collocando l’opera nel giusto contesto storico e ricordando l’opinione dell’autore sulle fiabe, per l’epoca senza dubbio originale, la Benvenuto evidenzia gli elementi fiabeschi del racconto e ne sottolinea la corrispondenza allo ‘standard’ di genere definito dagli studiosi. Prosegue illustrando come sia possibile, almeno in parte, ricondurre gli avvenimenti del racconto alle “caratteristiche tipiche della fiaba popolare di origine orale che sono state oggetto delle grandi opere di classificazione del folklore della prima metà del XX secolo.”

Interessanti le considerazioni tematiche, nelle quali si fa notare come la struttura tipicamente fiabesca de Lo Hobbit presenti variazioni rispetto agli sviluppi tradizionali e come proprio queste ultime contribuiscano alla univocità del racconto. L’opera si presterebbe dunque a diverse analisi e interpretazioni, alcune delle quali molto originali: viene ricordata quella di stampo marxista proposta da Jack Zipes, il quale definisce Bilbo all’inizio della storia come “il consumatore passivo ideale ” che passa il suo tempo davanti alla TV, “un tipico negoziante della classe medio-bassa che ha confinato i suoi sogni ad una dimensione provinciale e ha limitato le sue capacità di realizzare il suo pieno potenziale umano”.

L’intervento si conclude col tentativo di rintracciare fonti dell’ispirazione di Tolkien in opere fondamentali del genere fiabesco. Viene ricordata per esempio la eccezionale similitudine tra episodi de Lo Hobbit e alcune vicende narrate nella celeberrima raccolta di fiabe curata dai fratelli Jacob e Wilhelm Grimm tra il 1812 e il 1822.

Una lettura che ci sentiamo di consigliare vivamente.

The History of The Hobbit, Volume I: Mr. Baggins

In Lo Hobbit, Studi e Saggi on 2 maggio, 2007 at 8:45 am

Volume I, Mr. BagginsLa prima parte di The History of The Hobbit, di John D. Rateliff, è uscita inaspettatamente ieri. Si tratta di uno studio molto atteso, al quale si lavorava da decenni e del quale per un certo periodo si erano perse le tracce. Diviso in due volumi, questo monumentale lavoro contiene bozze, appunti, mappe e illustrazioni originali di J.R.R. Tolkien mai publicate prima; vi vengono analizzate in dettaglio le varie revisioni del testo de Lo Hobbit, inclusa la terza edizione del libro prevista per il 1960 e mai pubblicata. Per poter documentare l’opera Rateliff ha avuto accesso agli archivi privati della famiglia Tolkien nonchè a quelli della Marquette University.

TolkienLibrary pubblica oggi una bella intervista a John Rateliff, alla quale ho avuto il piacere di assistere durante la registrazione live avvenuta nel corso del The Children of Hurin Release Party.

Lo Hobbit Adelphi in edicola

In Collezionismo, Lo Hobbit on 8 gennaio, 2007 at 11:19 am

Lo Hobbit, Biblioteca AdelphiUna delle tante iniziative editoriali che quotidiani e settimanali propongono continuamente riguarda da vicino J.R.R. Tolkien. Per celebrare il cinquecentesimo volume della storica Biblioteca Adelphi, L’Espresso e La Repubblica stanno proponendo da un paio di settimane una selezione di dieci titoli della collana. Il piano dell’opera include anche Lo Hobbit, in uscita il 19 gennaio. La notizia è interessante per due motivi.

I collezionisti dovrebbero rizzare le antenne. L’originale Adelphi, uscito nel 1973 e da allora ristampato decine di volte riporta, ben visibile in copertina, il numero 47 della collana; il volume in prossima uscita riporterà il numero 4, relativo alla mini collana nata per questa iniziativa. Non un fondo di magazzino, dunque, ma una vera e propria nuova edizione.

Tra cinquecento volumi e innumerevoli autori di prestigio Tolkien è stato selezionato tra i più signigicativi autori dell ‘800 e ‘900, come enfaticamente riporta il sito dell’opera. La lista è in effetti significativa: Chatwin, Sciascia, Tolkien, Roth, Faulkner, Kipling, Maugham, Nabokov e Calasso. Da incorreggibile cinico quale sono non posso sopprimere il dubbio che la selezione sia dovuta a motivi di opportunità: forse diritti di autore poco costosi, titoli di cassetta (difficilmente sostenibile) o chissà che altro. E’ lecito chiedersi tuttavia se anche in Italia, finalmente, non sia iniziato lo sdoganamento di Tolkien. Che si cominci forse ad assegnargli un posto tra i grandi della letteratura del ‘900?

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.