Collezionando J.R.R. Tolkien

Archivio per la categoria ‘Silmarillion’

Silmarillion, 30th Anniversary Deluxe Edition

In Collezionismo, Edizioni inglesi, Silmarillion on 21 maggio, 2007 at 8:08 am

Iniziano a circolare notizie sulla prima edizione di lusso del Silmarillion. La 30th Anniversary Deluxe Edition celebrerà i trenta anni dalla prima edizione (Allen & Unwin, 1977) del Silmarillion. Rilegata in pelle e tessuto e confezionata in elegante cofanetto, questa edizione vanterà una revisione del testo ad opera di Christopher Tolkien, già curatore del testo originale. Il costo sarà di 60 sterline e sarà disponibile a partire dal 5 novembre 2007.

Con l’occasione segnaliamo anche un importante aggiornamento di TolkienBooks.net, che finalmente propone una bibliografia aggiornata degli anni recenti.

Il Silmarillion, Rusconi 1978

In Collezione Oromë, Edizioni italiane, Silmarillion on 7 settembre, 2006 at 3:00 pm

Nel 1978 Rusconi pubblicò la prima edizione italiana del Silmarillion. Solo un anno prima nel Regno Unito gli editori Allen & Unwin avevano dato alle stampe la prima edizione assoluta del libro curato da Christopher Tolkien. Dato interessate, questo, se paragonato ai ritardi di pubblicazione degli altri lavori tolkieniani in Italia: Lo Hobbit apparve nel 1973 (Adelphi), ben 36 anni dopo la prima edizione inglese (1937); La Compagnia dell’Anello (Astrolabio, 1967), primo libro delle trilogia de Il Signore degli Anelli, venne pubblicato a 13 anni dalla prima di The Fellowship of the Ring (1954). Il Silmarillion attese solo un anno: negli anni settanta, evidentemente, Tolkien era autore di successo anche nel Belpaese.

Anche facendo riferimento al solo Signore degli Anelli (al quale si deve il successo planetario dell’Autore) verrebbe spontaneo domandarsi come mai in Italia Tolkien fu “scoperto” con tale ritardo. La questione diverrebbe ancora più intrigante se ci si domandasse come mai l’opera venne istantaneamente (ed erroneamente) etichettata politicamente, diventando terreno di lotta ideologica tra gli schieramenti dell’epoca. Mi limito a segnalare che in rete è possibile trovare molti approfondimenti in proposito e che una risposta esauriente alla domanda “Come mai in Italia Tolkien venne considerato un autore di Destra?” è reperibile su Imladris, il sito di riferimento dei frequentatori del newsgroup it.fan.scrittori.tolkien.

La traduzione italiana del Silmarillion fu curata da Francesco Saba Sardi. Il testo originale, volutamente redatto in stile aulico (dopotutto si trattava di raccontare l’Inizio delle Cose e gli avvenimenti della Prima Era del mondo), non era certo di facile traduzione. Le critiche tuttavia non mancarono: secondo l’opinione di molti la versione italiana del Silmarillion risultò eccessivamente elaborata, di difficile lettura e in più parti imprecisa. Tuttavia dovettero passare parecchi anni prima che, nel 2004, vedesse la luce una splendida edizione illustrata del Silmarillion la quale vantava una valida revisione della prima traduzione. Sempre su Imladris appare anche un’intervista al traduttore la quale, francamente, lascia perplesso chi scrive.

Il Silmarillion, Rusconi 1978 (Prima edizione italiana)

The Silmarillion, Allen & Unwin 1977

In Autografi, Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Silmarillion on 18 agosto, 2006 at 1:09 pm

Uno dei miei gioielli: una prima edizione del 1977 del Silmarillion firmata da Christopher Tolkien. L’autografo venne ottenuto a suo tempo da un impiegato della Allen & Unwin, editore storico di questo come degli altri libri dell’Autore. Si tratta della cosiddetta domestic edition destinata al mercato inglese e distinguibile dall’altra prima edizione, la export edition, perchè riporta il prezzo di vendita di 4.95 sterline (oltre che da altri piccoli dettagli).

La Firma Frontespizio Prima edizione del 1977

The Silmarillion Deluxe Edition, HarperCollins 1988

In Autografi, Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Edizioni limitate, Silmarillion on 18 agosto, 2006 at 12:54 pm

Nel 1998 Harper Collins pubblicò una versione di pregio del Silmarillion, illustrata da Ted Nasmith. Ne furono stampate solo 500 copie, ognuna di esse numerata e firmata da Christopher Tolkien e Ted Nasmith. La copertina in cuoio e tessuto rossi riporta il monogramma dorato di J.R.R. Tolkien, il quale è riprodotto anche sulla costudia anch’essa rivestita in tessuto rosso. La copia in mio possesso è la numero 242 di 500, in ottimo stato di conservazione. Si tratta di un volume di ottima fattura. Le tavole illustrate e stampate a colori per questa occasione sono eccezionali: sul sito dell’artista è possibile vederle, assieme a tante altre ispirate all’opera di Tolkien.

A quanto pare esiste in circolazione almeno una copia non numerata e senza custodia di questa edizione, ovviamente rarissima.

The Silmarillion, Folio Society 1997

In Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Silmarillion on 17 agosto, 2006 at 12:59 pm

Nel 1997 la Folio Society di Londra pubblicò una serie di edizioni speciali dei libri più famosi di J.R.R. Tolkien: The Silmarillion, The Hobbit e The Lord of the Rings in tre volumi. Arricchiti da illustrazioni di Francis Mosley ed impreziositi da alcune delle più belle copertine rigide che io abbia mai visto, i volumi erano tutti dotati di custodia rigida che li proteggesse dall’usura.

The Silmarillion in prima edizione del 1997 entra oggi nella mia collezione: si tratta di uno splendido volume di 424 pagine stampato su licenza della Harper Collins, completo delle mappe disegnate dall’Autore e presenti già nell’edizione originale Allen & Unwin del 1977. E’ stato ristampato diverse volte negli anni successivi e a quanto mi risulta è tutt’ora in commercio.

The Silmarillion, Folio Society (1997)

The Silmarillion, Allen & Unwin 1977

In Collezione Oromë, Edizioni inglesi, Silmarillion on 7 agosto, 2006 at 9:58 pm

Nel 1977, quattro anni dopo la morte dell’Autore (avvenuta il 2 Settembre 1973), viene dato alle stampe The Silmarillion. Malgrado J.R.R. Tolkien vi avesse lavorato per tutta la vita (prima, durante e dopo la pubblicazione dei più conosciuti The Hobbit e The Lord of the Rings), egli non riuscì mai a trovare un editore che ritenesse questo volume adatto al grande pubblico e in seguito, quando il successo degli altri due rese anche questo appetibile, egli non fu in grado di portarlo a compimento. Tolkien d’altra parte era molto pignolo nel suo lavoro e tanto più lo fu con l’opera a lui più cara: il Silmarillion, appunto.

La pubblicazione di questo libro si deve al figlio dell’autore, Cristopher Tolkien. Grazie al suo minuzioso lavoro di revisione e ordinamento degli appunti paterni il Silmarillion vide infine la luce. Abbiamo potuto così apprendere della genesi di Eä (l’universo), di Arda (il mondo) e della Terra-di-Mezzo. Abbiamo conosciuto le vicende della Prima Era, quelle alle quali i personaggi del Signore degli Anelli fanno continuamente riferimento, abbiamo appreso il legendarium, per usare un termine caro a Tolkien: la mitologia entro la quale e alla base della quale tutto si sviluppa, tutto si muove. Alla luce dell’incredibile mole di informazioni contenute in questo volume gli accadimenti narrati nei libri successivi risultano molto più comprensibili.

Non solo, questo volume ci fa comprendere quanto fosse vasta, approfondita e terribilmente realistica l’intera subcreazione dell’Autore. Della prima edizione di questo volume esistono fondamentalmente due versioni: quella destinata al mercato interno (inglese), e quella destinata all’esportazione. La differenza principale tra le due consiste nel fatto che la seconda manca dell’indicazione del prezzo di vendita in sterline e che è stata stampata prima di quella domestica. Entrambe le edizioni sono state stampate da diversi stampatori; la copia in mio possesso è stata stampata da Clowes & Sons.

The Silmarillion, Export Edition 1977

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.