Collezionando J.R.R. Tolkien

Ancora su Schegge di Luce

In Studi e Saggi on 2 marzo, 2007 at 9:10 am

Qualche aggiornamento su Schegge di Luce, di cui abbiamo parlato la settimana scorsa. Il volume è stato presentato in anteprima a Milano, in occasione dell’evento Viaggio nella Terra di Mezzo. Da ieri è presente nel catalogo Marietti e possiamo leggerne l’abstract che, introducendo i contenuti, annuncia anche la nascita della collana italiana di studi critici su Tolkien:

Cos’è il linguaggio, qual è la sua origine e il suo rapporto con il mito? E ancora, che ruolo ha la lingua nell’opera di Tolkien, perché l’autore del Signore degli Anelli considera l’uomo una “luce riflessa” capace di sub-creare mondi immaginari tramite le parole? Come ci dice la Flieger in questo volume «le parole sono espressione del mito, incarnazioni di concetti mitici e di una visione mitica del mondo. La lingua ai suoi inizi non faceva alcuna distinzione tra il significato letterale di una parola e quello metaforico, come invece accade ora […]. Qualsiasi tipo di espressione era letterale e dava direttamente voce alla percezione dei fenomeni ed alla partecipazione intuitiva e mitica ad essi da parte dell’umanità». È a partire da questa teoria della parola e del mito (originariamente proposta da un altro Inkling, Owen Barfield) che Verlyn Flieger in Schegge di luce elabora un’affascinante interpretazione dell’opera tolkieniana, che la critica considera, insieme a La via per la Terra di Mezzo di Tom Shippey (Marietti 2005) un testo imprescindibile per chiunque voglia cogliere in tutta la sua ricchezza il senso profondo del legendarium di Tolkien. La prima collana italiana dedicata agli studi critici su “Tolkien e dintorni” non poteva quindi auspicare un esordio migliore.”

Non ancora disponibile in libreria (mi viene detto che dovrebbe arrivare sugli scaffali in un paio di settimane, forse meno), il libro inizia a comparire su alcuni siti di vendita online. Città Nuova Diffusione ad esempio lo propone a un prezzo più basso di quello di copertina, anche se la scarsezza di dettagli e le imprecisioni mi fanno pensare si tratti di una proposta poco attendibile.

  1. Il volume è nelle librerie: l’abbiamo visto alla Feltrinelli di Milano.

  2. Benone, è arrivato nei tempo previsti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: