Collezionando J.R.R. Tolkien

Sulla definizione di Romanzo

In Documenti, Libri on 3 maggio, 2007 at 9:59 am

Prima pagina dell’inserto culturale del Corriere della Sera, martedì primo maggio. Due grandi scrittori, l’italiano Claudio Magris e lo spagnolo Javier Marías colloquiano a proposito del nuovo libro di ques’tultimo, Ballo e sogno, “dove la grande storia del Novecento si intreccia con le biografie dei protagonisti”.

La discussione, smaccatamente promozionale e autoreferenziale (altrimenti l’articolo non avrebbe ragion d’essere), è interessante. Verte sull’utilizzo del tempo in letteratura e sull’inverosimiltà della vita che a volte costringe il romanziere a escludere eventi reali dal racconto perché sembrerebbero finzione forzata. In chiusura Marías offre una definizione di romanzo che colpisce per semplicità e chiarezza. In altre forme l’abbiamo già letta, anche in riferimento all’opera J.R.R. Tolkien, ma qui è semplicemente perfetta.

Un romanzo è anche un mondo nel quale si può andare a vivere, ad abitare per un certo periodo (lungo per lo scrittore, più breve per il lettore). E tutti, credo, speriamo che questo mondo continui ad avere risonanza anche quando si è chiuso il libro, che continui ad essere incorporato nella nostra esistenza. Riuscirvi è difficilissimo. Quasi sempre invece succede che i libri ci parlino solo mentre li leggiamo.

Quale lettore di Tolkien non la sottoscriverebbe? E quale di Melville, di Buzzati, dello stesso Magris, di ogni altro grande romanziere?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: